GOVERNO. I provvedimenti adottati dal CdM

Il Consiglio dei Ministri si è riunito oggi, alle ore 9,45 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente, Silvio Berlusconi. Iniziato l’esame della questione relativa alla conversione a carbone della centrale termoelettrica di Porto Tolle, in provincia di Rovigo, sulla quale ha riferito il Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, Stefania Prestigiacomo, illustrando la posizione del Ministro dello sviluppo economico, Claudio Scajola. Dopo un approfondito esame degli aspetti e degli interessi pubblici coinvolti, in particolar modo quello dell’approvvigionamento energetico da parte di una delle maggiori centrali termoelettriche del Paese, il Consiglio ha invitato il Ministro dell’ambiente ad adottare le proprie determinazioni in ordine alla definizione del procedimento autorizzatorio per la centrale di Porto Tolle.

E’ stato dichiarato lo stato d’emergenza nei territori delle province di Parma, Reggio-Emilia e Modena, per fare fronte ai danni causati dei gravi eventi sismici del 23 dicembre 2008, nonché nella città di Palermo per lo smaltimento di rifiuti urbani. Al fine di completare gli interventi di protezione civile in atto, il Consiglio ha deciso di prorogare altri stati d’emergenza già dichiarati nella laguna di Marano-Grado e nel bacino del fiume Sarno (per inquinamento); in Friuli- Venezia Giulia (per precipitazioni), a Cogoleto (per problemi ambientali dello Stabilimento Stoppani)), a Campobasso e Foggia (per eventi sismici), a Mestre (per traffico e mobilità), in Puglia (per la tutela delle acque).

Il Consiglio ha inoltre autorizzato il Ministro per la pubblica amministrazione e l’innovazione, Renato Brunetta, ad esprimere il parere favorevole del Governo sulle ipotesi di contratto collettivo nazionale quadro relativo al personale dei comparti Agenzie fiscali, Ministeri e Scuola (biennio economico 2008-2009).

Infine il Consiglio ha deliberato:

  • nomina del prefetto prof. Carlo MOSCA a Consigliere di Stato;
  • approvazione della nomina deliberata dal Consiglio superiore della Banca d’Italia, della dottoressa Anna Maria TARANTOLA a Vice Direttore generale dell’Istituto.

Comments are closed.