GOVERNO. I provvedimenti adottati oggi dal CdM. Via libera al ddl Comunitaria

Via libera del Consiglio dei Ministri allo schema di disegno di legge Comunitaria per il 2008 proposto dal Ministro per le politiche europee, Emma Bonino. Il disegno di legge, come ogni anno, effettua la ricognizione degli adempimenti e degli obblighi che derivano all’Italia dall’appartenenza alle Comunità europee e contiene pertanto le deleghe a recepire le direttive comunitarie ed a predisporre eventuali codici e testi unici, per settori omogenei, per il coordinamento delle norme che verranno recepite con quelle già vigenti. Ora verrà acquisito il parere della Conferenza Stato-Regioni.

In particolare, il ddl Comunitaria 2008 prevede:

  • la direttiva relativa ai servizi nel mercato interno, che prevede molti adempimenti a carico degli Stati Membri, tra cui: la predisposizione di uno sportello unico attraverso il quale i prestatori di servizi possono adempiere a tutte le procedure per l’accesso e l’esercizio di attività di servizi; il monitoraggio di tutta la normativa che riguarda l’accesso ad un’attività di servizi o il suo esercizio per verificarne la compatibilità con i criteri dettati dalla direttiva e in modo da garantire la semplificazione del sistema; la previsione di forme di cooperazione amministrativa efficaci con gli Stati membri per assicurare, tra l’altro, il controllo dei prestatori e dei loro servizi.
  • La direttiva 2007/65/CE, sull’esercizio delle attività televisive, che prevede rilevanti modifiche al T.U. della radiotelevisione.
  • La direttiva 2007/66/CE, sul miglioramento dell’efficacia delle procedure di ricorso in materia di aggiudicazione degli appalti pubblici.

E’ stato inoltre deliberato, su proposta del Ministro dell’interno, Giuliano Amato, l’annullamento straordinario, a fini di tutela e di unità dell’ordinamento, della delibera del Consiglio comunale di Pisa che estende ai cittadini di provenienza non comunitaria o apolidi il diritto di elettorato attivo e passivo nelle elezioni amministrative e circoscrizionali.

Comments are closed.