GOVERNO. I provvedimenti adottati oggi dal CdM

Il Consiglio dei Ministri che si è riunito oggi ha approvato, tra l’altro, i seguenti provvedimenti: in via preliminare uno schema di disegno di legge sul contenimento dei costi della politica e degli apparati amministrativi, che sarà ora trasmesso all’esame della Conferenza unificata. In particolare lo schema interviene direttamente sui costi della rappresentanza politica e degli apparati amministrativi degli enti locali, secondo quanto consentito alla legge statale; fissa alcuni principi fondamentali di coordinamento di finanza pubblica per le Regioni, alle quali spetterà, ad esempio, la concreta eliminazione delle sovrapposizioni di enti al medesimo livello territoriale; detta alcune norme generali in materia di società pubbliche e di trasparenza applicabili a tutti i livelli istituzionali e di governo.
Il Consiglio ha poi avviato l’esame di un disegno di legge che rivede la normativa a tutela dei minori nella visione dei film e dei videogiochi.

Il Consiglio ha poi approvato in via preliminare, ai fini della successiva acquisizione dei prescritti pareri, i seguenti provvedimenti:

su proposta del Ministro per le politiche europee, Emma Bonino, e del Ministro della salute, Livia Turco:

  • uno schema di decreto legislativo recante disposizioni correttive all’analogo decreto n. 219 del 2006, che ha attuato la direttiva 2001/83/CE relativa al codice comunitario sui medicinali per uso umano; l’intervento correttivo si è reso necessario a seguito di procedure di infrazione nel settore dei medicinali e per adeguare il codice alle recenti innovazioni in tema di vendita al pubblico di tali prodotti;

 

su proposta del Ministro per i beni e le attività culturali, Francesco Rutelli:

  • uno schema di regolamento che modifica e aggiorna le norme regolamentari di esecuzione della legge sul diritto d’autore, con riferimento alla disciplina del cosiddetto diritto di seguito (compenso per l’autore su ogni vendita successiva alla prima cessione dell’opera d’arte, esteso agli eredi per un periodo di 70 anni) che la normativa comunitaria ha di recente profondamente innovato.

SANITA’. CdM: ok a dlgs che autorizza vendita senza ricetta in casi di urgenza

 

 

 

Comments are closed.