GOVERNO. I provvedimenti adottati oggi dal Cdm

Il Consiglio dei Ministri di oggi ha approvato, tra l’altro, i seguenti provvedimenti:

  • Su proposta del Ministro della giustizia, Clemente Mastella, il Consiglio ha approvato un disegno di legge che, nel perseguire il fine di garantire l’indipendenza della magistratura e una maggiore efficienza del servizio nei confronti dei cittadini, si propone di realizzare il riassetto della normativa sull’ordinamento giudiziario, con particolare riguardo all’accesso in magistratura, alla progressione economica e alle funzioni dei magistrati ordinari e militari (concertante il Ministro della difesa, Arturo Parisi), alla formazione professionale e all’aggiornamento del sistema giudiziario, all’individuazione delle competenze dei magistrati posti a capo di uffici e dei dirigenti amministrativi, in conformità ai principi costituzionali che regolano la materia.
  • Su proposta del Ministro per le politiche europee, Emma Bonino, è stato approvato un disegno di legge che reca disposizioni per l’adempimento di obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia alle Comunità europee. Numerose le deleghe conferite al Governo a disciplinare secondo gli indirizzi comunitari (e con termini ridotti rispetto al passato) specifici settori produttivi e merceologici; di particolare rilievo quella ad adottare testi unici o codici di disposizioni che scaturiscono dal recepimento di fonti comunitarie relative a settori specifici, con una immediata finalità di coordinamento del settore stesso e con l’obiettivo di garantire una regolazione chiara e accessibile.
  • Il Consiglio ha poi esaminato alcuni regolamenti che (a norma dell’articolo 29 del decreto-legge n. 223 del 2006) consentono significativi risparmi, pari al 30 per cento, delle spese per organismi operanti presso le Amministrazioni pubbliche. In via definitiva è stato approvato il regolamento riferito al Ministero della pubblica istruzione, mentre in via preliminare sono stati approvati due schemi di regolamento (da sottoporre al Consiglio di Stato) che riordinano il Comitato per l’imprenditoria femminile e la Commissione per il sostegno alle vittime di tratta, violenza e sfruttamento, entrambi operanti presso il Dipartimento per i diritti e le pari opportunità.
  • E’ stato altresì prorogato lo stato d’emergenza nelle province di Catania e Messina, nonché nell’intero territorio della Regione siciliana, a seguito dei gravi eventi meteorologici nei mesi di ottobre e dicembre 2005 e dichiarato lo stato di criticità per l’alluvione in Mozambico al fine di consentire interventi umanitari a favore della popolazione.
  • Il Ministro dei trasporti, Alessandro Bianchi, ha svolto una relazione sul governo della sicurezza stradale.

Comments are closed.