GOVERNO. I provvedimenti approvati dal CdM

Si è appena concluso il Consiglio dei Ministri, riunitosi oggi, alle ore 9,20 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Premier, Silvio Berlusconi. Sono stati approvati i seguenti provvedimenti:

  • su proposta del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, Stefania Prestigiacomo, uno schema di regolamento per l’adattamento del Regolamento comunitario 166/2006 all’ordinamento interno. Il Regolamento n.166 è stato adottato dall’Unione per ratificare il Protocollo sui Registri delle emissioni e dei trasferimenti di sostanze inquinanti, conseguente alla Convenzione di Aarhus sul diritto di accesso alle decisioni in materia ambientale. In tutti gli Stati membri dell’Unione è pertanto istituito tale Registro, che amplia tra l’altro il numero dei gestori obbligati a dichiarare al Ministero dell’ambiente (per il tramite dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale), la quantità di sostanze inquinanti individuate che vengano immesse nel suolo, nell’aria e nell’acqua; il cittadino potrà accedere alle informazioni in materia tramite il Registro nazionale dei rilasci e dei trasferimenti degli inquinanti, aperto alla consultazione elettronica.
  • Su proposta del Ministro degli affari esteri, Franco Frattini, due disegni di legge per la ratifica e l’esecuzione dei seguenti Atti internazionali: Accordo di stabilizzazione e di associazione fra le Comunità europee ed il Montenegro; Convenzione sulla responsabilità civile per i danni derivanti dall’inquinamento causato dal combustibile delle navi.
  • Su proposta del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, Mariastella Gelmini, un regolamento che coordina le disposizioni vigenti in materia di criteri per la valutazione degli studenti. La valutazione complessiva, fino ad oggi legata sostanzialmente ai livelli di apprendimento, terrà conto anche del comportamento degli studenti quale elemento essenziale del processo formativo e requisito di base per l’ammissione agli anni successivi ed agli esami di Stato. Si tratta di un principio cardine già varato dal decreto-legge 1° settembre 2008, n.137, che viene ora coordinato con le varie disposizioni in materia di valutazione succedutesi nel tempo. Sul testo è stato acquisito il parere del Consiglio di Stato. Approvati anche un regolamento per la determinazione degli organici del personale amministrativo, tecnico ed ausiliario (ATA) delle istituzioni scolastiche ed educative statali, sul quale hanno espresso parere il Consiglio di Stato e la Conferenza unificata; due schemi di regolamenti, sui quali verranno acquisiti i pareri prescritti, rispettivamente per il riordino degli istituti tecnici e degli istituti professionali, in attuazione di quanto previsto dal decreto-legge n.112 del 2008, articolo 64, comma 4.
  • Su proposta del ministro per la pubblica amministrazione e l’innovazione, Renato Brunetta, del ministro per la semplificazione normativa, Roberto Calderoli, e del ministro per il programma di governo Gianfranco Rotondi, uno schema di regolamento, sul quale verranno acquisiti i pareri del Consiglio di Stato e della Commissione parlamentare per la semplificazione della legislazione, che riordina l’Opera nazionale per i figli degli aviatori (ONFA), quale ente di diritto pubblico dotato di autonomia amministrativa e contabile, con lo scopo di provvedere all’assistenza degli orfani del personale militare dell’Aeronautica.
  • Su richiesta del Ministro della difesa, Ignazio La Russa, il Consiglio ha avviato la discussione per la proroga dell’operazione "strade sicure", con la proposta di elevare a 4250 unità i militari impiegati nel controllo del territorio.

E’ stato poi deciso dal Consiglio di prorogare lo stato d’emergenza già dichiarato nelle Regioni Campania, Lazio e Lombardia al fine di proseguire gli interventi di contrasto alle criticità legate agli insediamenti di nomadi. Con le medesime finalità, lo stato di emergenza viene esteso alle Regioni Piemonte e Veneto.

Infine il Consiglio ha deliberato:

  • su proposta del Presidente del Consiglio, la nomina del dottore Giovanni ZOTTA, dirigente di prima fascia del Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali, a consigliere della Corte dei conti;
  • su proposta del Ministro dello sviluppo economico, Claudio Scajola, il conferimento al dottore Giuseppe TRIPOLI dell’incarico di Capo del Dipartimento per l’impresa e l’internazionalizzazione, nell’ambito del Ministero;
  • su proposta del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, Mariastella Gelmini, l’avvio della procedura per la nomina del professore Enrico SAGGESE a Presidente dell’Agenzia spaziale italiana – ASI;
  • su proposta del Ministro della difesa, Ignazio La Russa, la promozione a generale di squadra aerea del generale di divisione dell’Arma aeronautica Claudio DEBERTOLIS; il conferimento dell’incarico di comandante del Comando operativo delle Forze aeree (COFA) al generale di squadra aerea dell’Arma aeronautica Leandro DE VINCENTI.

 

Comments are closed.