GOVERNO. I provvedimenti approvati dal CdM

Si è appena concluso il Consiglio dei Ministri, riunitosi questa mattina a Palazzo Chigi. Sono stati approvati due decreti legislativi per il recepimento di direttive comunitarie: quella sulla semplificazione delle procedure di redazione degli elenchi e la diffusione dell’informazione in campo veterinario e zootecnico e quella sulla tutela delle denominazioni di origine e delle indicazioni geografiche dei vini, in adeguamento alla nuova organizzazione comune dei mercati agricoli (OCM).

Su proposta del Ministro dell’ambiente, Stefania Prestigiacomo, è stato approvato uno schema di disegno di legge per lo sviluppo degli spazi verdi urbani, che introduce disposizioni innovative in materia di promozione e divulgazione dei temi della tutela ambientale e del patrimonio arboreo e boschivo.

E’ stata recuperata e rilanciata la "Giornata nazionale degli alberi" da celebrare il 21 novembre: ogni anno sarà dedicata ad un tema specifico di rilevante valore etico, culturale e sociale con l’obiettivo di stimolare l’interesse e la consapevolezza dei giovani sui temi dell’ambiente e dell’ecosistema, coinvolgimento essenziale per il raggiungimento degli obiettivi fissati dal Protocollo di Kyoto. Il disegno di legge, inoltre, dà effettività all’obbligo imposto ai Comuni di porre a dimora un albero per ogni neonato residente. Il provvedimento sarà trasmesso alla Conferenza Stato-Regioni per il parere di competenza.

Il Consiglio ha inoltre dichiarato lo stato d’emergenza nel territorio delle province di Sassari ed Olbia.

Comments are closed.