GOVERNO. Incendi, CdM delibera stato emergenza. In più, provvedimenti su ambiente e istruzione

Nel corso della riunione odierna a Palazzo Chigi, il Consiglio dei Ministri ha deliberato lo stato di calamità nazionale per i devastanti incendi che hanno flagellato il Centro-sud. Inoltre, il Consiglio ha anche esaminato e approvato provvedimenti in materia ambientale e d’istruzione, oltre che di tutela del consumatore e di sicurezza alimentare.

  • su proposta del Ministro dell’ambiente e delle politiche del territorio e del mare, Alfonso Pecoraro Scanio, uno schema di decreto legislativo che apporta nuove correzioni alla normativa in materia ambientale (decreto legislativo n. 152 del 3 aprile 2006), in tema di valutazione di impatto ambientale e di valutazione ambientale strategica; con il fine di renderle coerenti con l’ordinamento comunitario e quindi di superare procedure di infrazione in atto, il Governo ha varato il terzo provvedimento correttivo del ‘codice dell’ambienté (in attuazione della delega conferita dal Parlamento con la legge n. 208 del 2004) che, oltre a riscrivere completamente le parti relative a VIA e VAS, introduce espressamente nell’ordinamento i principi generali in materia ambientale sanciti a livello europeo;
  • su proposta del Ministro dell’università e della ricerca, Fabio Mussi, e del Ministro della pubblica istruzione, Giuseppe Fioroni, uno schema di decreto legislativo che dà attuazione a una delega conferita al Governo a realizzare, a beneficio degli studenti, percorsi di orientamento ai corsi di laurea universitari e all’alta formazione artistica, musicale e coreutica, a quella tecnica superiore e al mondo del lavoro. Una novità di rilievo è costituita dal sistema di valorizzazione della qualità dei risultati scolastici conseguiti prima dell’accesso ai corsi universitari; una quota del punteggio dei test di ammissione alle università verrà infatti da queste determinata tenendo conto dei voti degli scrutini finali negli ultimi tre anni, del voto finale dell’esame di maturità, dell’eventuale lode conseguita, dei voti conseguiti nelle discipline attinenti il corso di laurea prescelto.

Gli altri provvedimenti approvati dal CdM:

CONSUMATORI. Stop alle pratiche sleali

SICUREZZA ALIMENTARE. Ok CdM ad agenzia italiana a Foggia

Comments are closed.