GOVERNO. Manovra economica, le perplessità della Fondazione ABI-ANIA

"Pur ritenendo complessivamente condivisibili le linee guida della manovra di politica economica annunciata dal Governo – ha dichiarato il Presidente della Federazione ABI-ANIA, Fabio Cerchiai – non possiamo non esprimere disappunto e critica nei confronti delle misure di inasprimento fiscale a carico di alcuni specifici settori". La manovra approvata lo scorso 18 giugno prevede, infatti, l’aumento delle imposte in settori capaci di concorrere al bilancio pubblico: bancario, assicurativo e petrolifero. Il ricavato di questo maggiore prelievo fiscale verrà destinato ad interventi sociali.

I soggetti sui quali incidono le misure fiscali assunte – sostiene la Federazione – sono quindi essenzialmente quei milioni di risparmiatori che hanno investito nella borsa italiana, direttamente o tramite le diverse forme di risparmio gestito, inclusi i fondi pensione. Gli investitori che ci hanno affidato parte dei loro risparmi non hanno certo visto extraprofitti.

È diffuso il timore – aggiunge Cerchiai – che la crisi finanziaria internazionale non possa dirsi superata. Nuovi rischi si addensano all’orizzonte della congiuntura e della finanza internazionale per via dei rincari delle materie prime. È quindi per noi – e per il Paese – imperativo, essenziale ed urgente fare il massimo sforzo per accrescere la liquidità e i margini di capitale di banche e assicurazioni, al fine di mantenerle al riparo da rischi che al momento appaiono del tutto imponderabili. Le misure assunte dal Governo rendono questo sforzo più gravoso. Rendono più difficile consolidare quel patrimonio prezioso che è la fiducia dei risparmiatori e dei mercati internazionali. Esse rendono, altresì, obiettivamente, più difficile conseguire quel contenimento dei prezzi dei servizi bancari e assicurativi da tutti considerato un obiettivo primario.

La Federazione Abi Ania – ha concluso Cerchiai – auspica un confronto con il Governo per avviare un approfondimento dei problemi in vista dell’individuazione di soluzioni che costituiscano una leva fondamentale per il rilancio della competitività di banche e assicurazioni e dell’intero Paese.

 

Comments are closed.