GOVERNO. Ministri Carfagna e La Russa firmano protocollo contro stalking

Verrà realizzato un progetto di analisi e monitoraggio delle violenze e verrà istituita una "Sezione Atti Persecutori" presso i Carabinieri: questi alcuni punti del protocollo d’intesa firmato oggi dal ministro per le Pari Opportunità Mara Carfagna e il ministro della Difesa Ignazio La Russa, alla presenza del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Gen. Gianfrancesco Siazzu. Il protocollo intende rendere più efficace il contrasto al fenomeno dello "stalking", gli atti persecutori sotto forma di comportamenti assillanti, ripetuti e intrusivi di cui le donne sono sempre più spesso vittime.

La convenzione durerà un anno e prevede dunque la realizzazione di un progetto di analisi e monitoraggio del fenomeno delle violenze perpetrate sotto forma di atti persecutori, violenti, sessualmente finalizzati o vessativi verso vittime vulnerabili. Ci saranno inoltre percorsi di formazione specialistica sul tema dello stalking per il personale dell’Arma dei Carabinieri.

Nell’ambito dell’intesa l’Arma dei Carabinieri ha istituito presso il Reparto Analisi Criminologiche del Raggruppamento Carabinieri Investigazioni Scientifiche la Sezione Atti Persecutori, composta da personale dotato di specifiche professionalità che svolgerà tutte le attività relative al protocollo di intesa e alla Convenzione.

Comments are closed.