GOVERNO. Riforma carburanti, Coordinamento Unitario conferma stato di agitazione

"Quello accaduto nel corso del Consiglio dei Ministri di ieri è un vero e proprio pasticcio". Non ha dubbi il Coordinamento Unitario Nazionale dei Gestori di Confesercenti e Cisl riferendosi alla riforma della distribuzione carburanti prevista nel ddl "competitività", prima dato per approvato e poi ritirato. "Appare ormai evidente come il Governo intenda limitarsi ad introdurre disposizioni risibili ed inefficaci (prezzi settimanali, millesimo del prezzo "meno evidenziato", incentivi per chiusure di impianti che non ci saranno, macchinette del self service notturno aperte anche di giorno), al solo scopo di assecondare esigenze comunicazionali e mediateche" si legge nella nota del Coordinamento che chiede un urgentissimo incontro al Presidente del Consiglio confermando lo stato di agitazione della Categoria.

Gli articoli del ddl contestati dai gestori perché considerati un regalo ai petrolieri sono stati pubblicati sul sito Gestoricarburanti.it.

Comments are closed.