GOVERNO. Riprendono domani i lavori della Camera dei Deputati

Dopo quasi un mese di vacanza, da domani, 16 gennaio, il Parlamento riprende i suoi lavori. Le sedute d’Aula della Camera riprendono con la discussione sulle linee generali del disegno di legge n. 1042-B – Disposizioni per l’adempimento di obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia alle Comunità europee – Legge comunitaria 2006 (approvato dalla Camera e modificato dal Senato) mentre il Senato riaprirà i battenti martedì 23 gennaio.

Di particolare rilievo, fra l’altro, nella legge Comunitaria (che recepisce nell’ordinamento italiano le direttive comunitarie) ci sono le norme in materia di immigrazione e sicurezza che mirano al riconoscimento dello status di rifugiato ed all’ammissione in Italia di cittadini di paesi terzi per motivi di ricerca: rispetto a ciò il Senato ha inserito delle delle modifiche rispetto al testo originario su cui dovrà esprimersi l’Assemblea di Montecitorio. Secondo dati Ue, l’Italia è al 22/mo posto su 25 per il recepimento delle direttive comunitarie: al 7 novembre, infatti, erano stati comunicati i provvedimenti di attuazione relativi al 98,05% delle direttive da recepire (la media Ue a 25 Stati è pari al 99,06%).

Clicca qui per leggere il tetso della Legge Comunitaria.

Comments are closed.