Gas, MDC segnala nuovo abuso Eni

In questi giorni migliaia di utenti beneventani della società Eni spa – Divisione Gas & Power – stanno ricevendo le bollette datate 2 settembre 2010, ritardo che la società attribuisce ad "un’anomalia tecnica dell’emissione". A denunciare l’accaduto è il Movimento Difesa del Cittadino che aggiunge: "Ad ulteriore beffa dei clienti l’Eni ha comunicato in una nota di aver posticipato la scadenza del pagamento di 50 giorni dalla data di emissione rispetto ai 20 previsti dai regolamenti della Autorità, ma il ritardo nella spedizione ha praticamente annullato "il favore" dell’ azienda".

"Si tratta dell’ennesimo disservizio ai danni dei consumatori, che si verifica a neppure 3 mesi di distanza dall’avvio di una inchiesta da parte dell’Autorità per l’energia nei confronti di Eni (Delibera VIS 36/10) dopo le centinaia di denunce degli utenti e un formale ricorso dell’MDC, quanto al rispetto della periodicità di fatturazione prevista dai contratti di fornitura, a fronte di forti ritardi nell’invio delle bollette a partire dal 2005" ha dichiarato Francesco Luongo del Dipartimento Nazionale Servizi a rete dell’associazione.

Letteralmente infuriati, gli utenti stanno denunciando in queste ore all’associazione l’impossibilità di pagare nei termini o di richiedere la rateizzazione e ancora consumi fatturati ben al di sopra dei metri cubi registrati dal contatore o veri e propri errori, come quello denunciato da una cliente che ha ricevuto una bolletta con un consumo pari a 0 e un allegato bollettino di pagamento di 36,75 euro.

Il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) segnalerà questo nuovo abuso all’Autorità e ricorda che tutti i clienti possono reclamare o tramite gli sportelli dell’associazione (i contatti nel sito www.mdc.it ) oppure direttamente al Numero Verde 800 900700 o al fax 800 919962 richiedendo la rettifica della bolletta, in caso di errori o consumi stimati superiori a quelli effettivi, o la rateizzazione. Infine, gli utenti che hanno ricevuto la bolletta in ritardo o in prossimità della scadenza dovranno ottenere un rinvio del pagamento senza applicazione di interessi di mora.

Comments are closed.