IMMIGRATI. Consulta: “Legittima l’espulsione dello straniero per vendita cd o dvd contraffatti”

La Corte Costituzionale ha respinto la questione di legittimità sollevata dal Tar Puglia su alcune norme della legge Turco-Napolinato (D. Lgs. 286 del 1998), testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell’immigrazione e norme sulla condizione dello straniero. Secondo la Corte lo straniero condannato per violazione dei diritti di autore rischia le revoca del permesso di soggiorno e l’espulsione dal Paese.

Secondo il Tar Puglia la norma del testo unico che prevede che "la condanna con provvedimento irrevocabile per alcuno dei reati previsti relativi alla tutela del diritto d’autore del codice penale comporta la revoca del permesso di soggiorno rilasciato allo straniero e l’espulsione del medesimo con accompagnamento alla frontiera", contrasta l’art. 3 della Costituzione .

Secondo il Tribunale la norma equipara la condanna per i reati su tutela dei diritti di autore a quella per altri di ben maggiore gravità, sia perché non prevede il giudizio sulla effettiva pericolosità sociale del condannato come per altri reati paragonabili per gravità a quelli indicati.

Comments are closed.