IMMIGRATI. Rinnovo del soggiorno, si potrà lasciare l’Italia e rientrare con la ricevuta di Poste

Gli stranieri che stanno rinnovando il permesso di soggiorno potranno lasciare l’Italia e rientrarvi regolarmente se sono in possesso della ricevuta di Poste Italiane. La facilitazione è prevista fino al 30 ottobre ed è stata disposta con una circolare del ministero dell’Interno. Si tratta di una facilitazione temporanea di transito per "gli stranieri che, provenienti dall’Italia o diretti verso l’Italia, siano in possesso, all’atto del transito, della ricevuta di Poste Italiane SpA attestante l’avvenuta presentazione della richiesta di rinnovo del titolo di soggiorno, del passaporto in corso di validità o del documento di viaggio equipollente e del titolo di soggiorno scaduto". Per chi abbia invece la ricevuta di Poste che attesta la richiesta di rilascio del primo permesso di soggiorno per lavoro subordinato, lavoro autonomo o per ricongiungimento familiare, c’è la possibilità di ritornare nei Paesi di origine e rientrare in Italia a condizione che l’uscita e il rientro in Italia avvengano attraverso lo stesso valico di frontiera, che il viaggio non preveda il passaggio attraverso altri Paesi Schengen e che si esibisca il passaporto o il documento di viaggio equipollente, insieme al visto d’ingresso dal quale desumere i motivi del soggiorno, insieme alla ricevuta di Poste.

Comments are closed.