IMMIGRAZIONE. Bolzano migliora il flusso dei dati per governare il fenomeno

Per governare il fenomeno dell’immigrazione è necessario costruire un flusso costante di dati. È questo l’obiettivo primario che si è posto il comitato scientifico dell’Osservatorio provinciale sulle immigrazioni di Bolzano, che ha già pronti alcuni panieri di indicatori che permettono di rilevare i dati relativi a settori cruciali della vita sociale.

Durante l’incontro di questi giorni, si è fatto il punto sulle attività messe in pratica e sugli obiettivi futuri. "L’obiettivo primario dell’Osservatorio – ha sottolineato l’assessore provinciale, Luisa Gnecchi – è quello di riuscire a instaurare dei canali che permettano di ottenere dati relativi ad altri settori di interesse, quali per esempio l’Inps, il sistema sanitario, il settore abitativo, la demografia, la scuola e l’integrazione familiare, in modo da poter monitorare e conoscere il fenomeno dell’immigrazione straniera in maniera completa ed esaustiva".

"Abbiamo già predisposto il flusso dei dati proveniente dalla Questura di Bolzano per quanto riguarda i permessi di soggiorno – ha spiegato il coordinatore Salvatore Saltarelli – dati che verranno pubblicati nei prossimi giorni. Inoltre riceviamo anche i dati relativi agli stranieri residenti che ci fornisce l’Astat, l’Istituto provinciale di statistica. Abbiamo instaurato anche una forte collaborazione con la Ripartizione lavoro, e anche l’Ipes collabora attivamente inviandoci i dati che regolarmente richiediamo".

Comments are closed.