IMMIGRAZIONE. CGIL, INCA, Federconsumatori: azione collettiva contro ritardi PA su cittadinanza

CGIL, INCA e Federconsumatori voglio avviare azioni collettive contro i ritardi della Pubblica Amministrazione in materia di immigrazione e dunque sulle tematiche della cittadinanza, del rilascio del permesso di soggiorno e dei ritardi nei permessi. "Le tre associazioni – afferma l’Asgi, Associazione per gli studi giuridici sull’immigrazione, che rilancia l’iniziativa – hanno intenzione di avviare congiuntamente delle azioni idonee a sanzionare la PA, per i numerosi ritardi e disservizi nella gestione delle procedure amministrative connesse alla regolamentazione del fenomeno migratorio. Lo strumento individuato per raggiungere tale obiettivo è quello del recente Decreto Legislativo 20 dicembre 2009, n.198, che ha introdotto quella che è stata definita nel linguaggio comune come "azione di classe pubblica". Si tratta come noto di un’azione esperibile da un singolo utente di un servizio, ovvero da un’associazione o da un comitato, per la tutela di interessi uniformemente lesi da un medesimo comportamento inadempiente dell’Amministrazione".

Gli organizzatori spiegano come avviare tale procedimento in una circolare dove si specifica che le tematiche individuate sono: ritardi nella conclusione dei procedimenti di concessione della cittadinanza italiana; mancata concessione del permesso di soggiorno Ce-SLP in favore dei familiari di stranieri già titolari del permesso per soggiornanti di lungo periodo; ritardi nel rilascio dei permessi di soggiorno e dei nulla osta al ricongiungimento familiare.

Comments are closed.