IMMIGRAZIONE. CTCU, i diritti del consumatore in 6 lingue

Il diritto del consumatore si fa poliglotta. Il Centro tutela consumatori e utenti (CTCU) ha infatti elaborato in sei lingue una guida che "intende offrire un piccolo aiuto" a stranieri e migranti che incontrano difficoltà a far valere i loro diritti (di consumatori), "per motivi di carattere linguistico o per i diversi stili ed abitudini di vita con le quali entrano in contatto". Lo riferisce il CTCU in una nota.

Cosa fare se la lavatrice vi abbandona dopo solo due settimane o come recedere dall’acquisto di una nuova aspirapolvere che un abile venditore è riuscito a "rifilarvi" nel corso di una visita nella nostra abitazione o ancora, come fare a ridurre o anche solo a capire la bolletta della luce o quella del gas? A questi ed altri interrogativi vuole rispondere creca di rispondere la guida del CTCU adesso in sei lingue tra cui anche l’arabo.

La guida è disponibile presso le sedi de Centro, negli sportelli mobili del CTCU, presso la Consulta degli immigrati del Comune di Bolzano ma è anche scaricabile on line sul sito del Centro tutela consumatori e utenti.

"Vorremmo – ha detto il direttore del CTCU, Walther Andreaus – che gli stranieri, alle prese con difficoltà legate al nostro sistema di diritto e di mercato, non abbiano timore a rivolgersi a strutture come il nostro Centro".

Comments are closed.