IMMIGRAZIONE. Extrabanca apre sua filiale a Milano

E’ stata inaugurata ieri, a Milano, la prima filiale di Extrabanca, il nuovo istituto di credito dedicato agli extracomunitari e agli immigrati residenti in Italia. Tra gli azionisti di Extrabanca figurano Generali con oltre il 12% e la Fondazione Cariplo, con oltre il 4%. Ad essi si aggiungono circa 35 soci privati di estrazione soprattutto industriale, come il gruppo Giglio di Piacenza o il gruppo Amenduni di Vicenza con quote tra il 4% e l’8%. Il presidente Orlandini detiene circa il 3%. Il 55% dei dipendenti della prima filiale di Extrabanca sono di origine extracomunitaria, di undici nazionalità diverse.

Extrabanca prevede di estendere la propria rete a 25-40 sportelli entro il 2015: le prossime aperture saranno ancora a Milano e a Roma, ma il focus è sulle 15 province italiane dove maggiore è la concentrazione del reddito extracomunitario. Il requisito del permesso di soggiorno resta fondamentale per l’accesso ai servizi dell’istituto e le procedure di valutazione del credito sono quelle comuni a tutto il sistema bancario.

Comments are closed.