IMMIGRAZIONE. Fondi dal Friuli per la formazione di cittadini extracomunitari

Trecentosettantamila euro per la realizzazione di 4 progetti a favore di cittadini residenti nelle Repubbliche di Moldavia, Serbia, Romania e nella Federazione di Bosnia ed Herzegovina. Questo lo stanziamento della Giunta regionale friulana per realizzare corsi di formazione professionale a favore di cittadini extracomunitari.

Si tratta di fondi propri ai quali si aggiungono assegnazioni indirizzate alla Regione dal ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in virtù del Decreto legislativo 286/98 che disciplina l’immigrazione.

In particolare, il progetto da attuare in Moldavia prevede l’erogazione di 176.560 euro per l’attivazione di un percorso formativo volto al conseguimento di competenze per l’assistenza alla persona. La selezione degli aspiranti lavoratori migranti per i progetti da attuare in Serbia (79.360 euro) e Romania (39.680) riguardano invece il possesso di qualifiche professionali per l’edilizia. Infine, in Bosnia ed Herzegovina (79.360 euro) saranno realizzati interventi formativi nel settore metalmeccanico.

I progetti da attuare in Moldavia, Serbia e Bosnia Herzegovina prevedono l’articolazione di 4 corsi per un massimo di 80 allievi, che scendono a 40 in Romania dove i corsi saranno 2.

Per saperne di più vai al sito della Regione Friuli

Comments are closed.