IMMIGRAZIONE. In viaggio virtuale nelle principali comunità straniere in Italia

Romania: 22 milioni di persone, con importanti minoranze. Dal 2002 i romeni sono la prima comunità in Italia. All’inizio del 2006 erano oltre 300 mila. Oggi, dopo l’adesione all’UE… quanti sono? Quali sono le tendenze demografiche nell’immediato futuro? Cosa significa "Spirit românesc"? Perché il "Partito dei romeni in Italia"? In quali settori produttivi sono maggiormente impegnati? Che rapporto hanno con la religione? Come isolare i criminali che possono compromettere l’immagine di una comunità onesta e laboriosa?

A queste ed altre domande rispondono al microfono di Federico Usai per la rubrica Oblò: Eugen Dan Pineta – Direttore dell’Accademia di Romania – Roma, Giovanni Aliquò – Segretario Nazionale dell’A.N.F.P.- Associazione Nazionale Funzionari di Polizia, Giancarlo Germani – Presidente del Partito Identità Romena, Gheorghe Ionascu – Parroco della Parrocchia Ortodossa di San Callinico di Viterbo, Dana Mihalache – Presidente Associazione socio-culturale " Spirit românesc" – Roma, Aurelia Mirita – Presidente Associazione Fratia – Torino, Marian Mocanu – Presidente della Lega dei
Romeni in Italia, Romulus Popescu – Presidente Associazione dei Romeni in Italia – Milano, Eugen Terteleac – Presidente Associazione dei Romeni in Italia – Roma.

Il servizio è in onda dal 6 luglio in ImmigrazioneOggi/videoweb (www.immigrazioneoggi.it) ed è articolato in due parti.

Comments are closed.