IMMIGRAZIONE. La Questura di Roma mette on line i permessi di soggiorno

Dal 1° gennaio 2008 i permessi di soggiorno prodotti in Italia sono circa 75mila, ma di questi oltre 13mila non sono stati ancora ritirati. Per facilitare il ritiro dei permessi di soggiorno in formato elettronico non ancora consegnati, la Questura di Roma ha reso disponibile, a partire dal 5 novembre, un nuovo servizio on line per i cittadini stranieri che potranno verificare in questo modo se il proprio titolo amministrativo è pronto per la consegna.

Accedere al servizio è estremamente facile: una volta visualizzata la pagina si può avere accesso all’informazione richiesta aprendo il file "permessi di soggiorno elettronici in consegna". Il file, che verrà aggiornato periodicamente, consentirà di verificare se il proprio permesso di soggiorno è pronto per la consegna attraverso una ricerca che potrà avvenire per numero di assicurata, per data di nascita, per nazione di nascita ovvero per Commissariato di Polizia di Stato o Ufficio competente presso il quale recarsi per l’attivazione del titolo di soggiorno. Sulla pagina web tutte le informazioni anche in lingua inglese e spagnola.

La Questura di Roma oltre a mantenere aperti gli sportelli presso i Commissariati di P.S. e presso l’Ufficio Immigrazione, ha già da tempo istituito un canale diretto con il pubblico mediante la casella di posta elettronica immigrazione.rm@poliziadistato.it dove si possono richiedere ed ottenere tutte le informazioni necessarie ivi comprese quelle relative alla situazione dei permessi di soggiorno in formato cartaceo.

 

Comments are closed.