IMMIGRAZIONE. Roma, al Fatebenefratelli apre ambulatorio per valutazione disagio minori

I dati Istat (2001) attestano che negli ultimi anni il numero degli alunni stranieri nelle scuole italiane è cresciuto notevolmente: 147.406 di cui 24.300 solo nella città di Roma. La presenza di popolazione immigrata in Italia ha incrementato la domanda di aiuto in ambito assistenziale: per rispondere ai bisogni della popolazione immigrata e in modo particolare dei minori, l’Unità Operativa di Psichiatria dell’Ospedale San Giovanni Calibita Fatebenefratelli dell’Isola Tiberina ha attivato un ambulatorio per la valutazione del disagio nei minori immigrati.

Il servizio, attivo tutti i lunedì mattina dalle ore 8.30 alle 13.30, ha lo scopo di fornire un supporto agli adolescenti disagiati, aiutandoli a tradurre e a interpretare il proprio disagio, e ai loro genitori per favorire il dialogo e l’integrazione. Visita specialistica (psichiatrica e psicologica), valutazione multisciplinare, terapie brevi di supporto e di elaborazione del disagio sono i servizi erogati dall’ambulatorio: in condizioni di gravità psicopatologica si può ricorrere anche a terapie farmacologiche o al ricovero. L’ambulatorio è accreditato dal SSN ed è gestito da uno staff multidisciplinare e multiculturale, composto da psicologo, psichiatra e da un antropologo culturale.

Comments are closed.