INFLUENZA AVIARIA. Agenzia per la sicurezza alimentare:”Attenzione ai volatili acquatici”

Alcune specie di uccelli selvatici acquatici sono portatrici della malattia e alto è il rischio di contagio per il pollame di cortile e per gli allevamenti avicoli vicino paludi. Lo afferma l’Efsa, l’Agenzia europea per la sicurezza alimentare, che ha oggi pubblicato dichiarazione sul ruolo centrale degli uccelli migratori nella diffusione dell’influenza aviaria.

Dall’Agenzia arrivano anche una serie di consigli per evitare la probabilità di trasmissione del virus H5N1: evitare l’ingresso di uccelli selvatici negli allevamenti avicoli e che il pollame non abbia accesso ad acqua e mangime accessibile anche per gli uccelli selvatici e considerare le misure igieniche negli allevamenti.

Comments are closed.