INFLUENZA AVIARIA. De Castro: “Nessun allarmismo dopo conferma del caso ungherese”

BRUXELLES – Sull’Europa si affaccia nuovamente l’incubo dell’influenza aviaria: il virus è stato individuato in Ungheria in un allevamento di oche e in una azienda agricola. Ma il ministro per le Politiche Alimentari e Agricole Paolo De Castro sdrammatizza e mette in guardia da rapidi allarmismi. "Non creerei allarmismi particolari. Si tratta di un caso in Ungheria – ha detto nel corso di una conferenza stampa a Bruxelles per la riunione mensile dei ministri dell’Agricoltura dell’Ue – cerchiamo di non innescare un percorso di caccia alle streghe come l’anno scorso".

 

Comments are closed.