INFORMAZIONE. A Roma fino a domenica il Salone dell’editoria sociale

La qualità regionale dello sviluppo, un dibattito sull’Italia fra politica, società e arte e uno sul volontariato, ma anche l’anteprima romana della mostra fotografica "Diritto al lavoro" dell’Agenzia Contrasto sono fra gli appuntamenti del Salone dell’editoria sociale che si è aperto oggi a Roma, con 25 espositori tra case editrici e organizzazioni non profit. Il primo Salone dell’editoria sociale è promosso dalla Comunità di Capodarco, Lunaria, le Edizioni dell’Asino, l’associazione Gli asini, il mensile Lo straniero e l’agenzia Redattore sociale.

La manifestazione, che andrà avanti fino a domenica 4 ottobre e si tiene nei locali dell’ex Gil di Largo Ascianghi, ha l’obiettivo far incontrare editori, associazioni e case editrici. "Per noi il sociale non è un ghetto" ha affermato Giulio Marcon, presidente di Lunaria durante la tavola rotonda sull’editoria sociale e il ruolo delle istituzioni. Domani alle 10 la campagna "Sbilanciamoci!" presenta il VI Rapporto sulla Qualità Regionale dello Sviluppo, che misura il benessere della cittadinanza, attraverso valori quali la distribuzione del reddito, la tutela ambientale e la qualità del lavoro. Alle 21, dibattito con Stefano Benni, Mario Monicelli e Goffredo Fofi sull’Italia, con politica, società e cultura lette appunto da uno scrittore, un regista e un giornalista. Domenica invece, fra le iniziative in calendario, si parlerà di editoria sociale per la scuola e alle 18.30 si terrà il seminario su "Fotogiornalismo e Inchiesta Sociale" con Roberto Koch, direttore dell’agenzia Contrasto.

Comments are closed.