INFORMAZIONE. Casper: sentenza contro Staffelli (Striscia la notizia) viola libertà di satira

La Corte d’Appello di Roma ha condannato l’inviato di Striscia la notizia Valerio Staffelli per violenza privata in seguito all’episodio della "microfonata" che coinvolse l’attuale direttore di Rai Fiction Fabrizio Del Noce nel 2003. Staffelli ricevette la microfonata da Del Noce, ma la Corte ha deciso che si è trattato di eccesso colposo di legittima difesa a fronte di "violenza privata" da parte di Staffelli. La trasmissione ha annunciato che presenterà ricorso contro la decisione. Sulla decisione interviene Casper, che denuncia un attacco alla libertà di stampa e di espressione.

"Per le associazioni aderenti a Casper – Comitato contro le speculazioni e per il risparmio (Adoc, Codacons, Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori) la sentenza della Corte d’Appello di Roma che ha condannato per violenza privata l’inviato di Striscia la Notizia, Valerio Staffelli, rappresenta un attacco alla libertà di satira, di informazione, e di espressione – afferma il Comitato in una nota – Dispiace che, in un momento in cui in Italia tutti si mobilitano contro la censura e per la libertà di espressione, l’unica vera trasmissione di servizio e di utilità sociale sia stata condannata per l’esercizio legittimo della sua funziona primaria, ossia informare i cittadini. Attendiamo ora l’esito del ricorso in Cassazione, nella speranza che i giudici vogliano difendere nel nostro paese il diritto alla satira e alla libera informazione".

Comments are closed.