INFORMAZIONE. Libertà d’espressione, Reding (Ue): “Fondamento del pluralismo”

Dopo la manifestazione che si è tenuta sabato scorso a Roma a favore della libertà di informazione in Italia, anche Bruxelles si è interessata alla questione. Si è appena concluso, infatti, il dibattito al Parlamento europeo sulla libertà di informazione in Italia, dibattito in cui Vivane Reding, Commissario Ue alla società d’informazione, ha ribadito l’importanza della libertà d’espressione che è il "fondamento del pluralismo".

Lo stabilisce anche la carta per i diritti fondamentali dell’Unione europea che tutte le istituzioni comunitarie hanno sottoscritto, e Reding ha ricordato anche la carta europea per la libertà di stampa, redatta lo scorso giugno da giornalisti europei. Il Commissario ha asserito che una normativa sul pluralismo dei media sarebbe possibile unicamente allo scopo di risolvere eventuali problemi legati al mercato interno; l’Unione europea, ha sottolineato Reding, ha poteri limitati nel campo della stampa scritta e tutti gli Stati membri hanno istituzioni proprie per risolvere eventuali problemi legati ai diritti fondamentali.

I deputati europei adotteranno una risoluzione sulla libertà di informazione durante la prossima Plenaria, che avrà luogo a Strasburgo il 19-22 ottobre.
.

Comments are closed.