INFORMAZIONE. Nucleare, comitato referendario: Rai ancora insoddisfacente

Qualcosa in Rai si sta muovendo ma la copertura informativa del referendum sul nucleare è ancora inadeguata. È la denuncia lanciata dal Comitato ‘Vota Sì per fermare il nucleare’, che dopo un monitoraggio sulle tre reti Rai chiede "che gli spot informativi e quelli dei comitati vadano in onda negli orari di massimo ascolto e in prima serata".

"Finalmente qualcosa si muove in Rai, ma la copertura della tv pubblica è ancora inadeguata – afferma il Comitato -Siamo ancora lontani da un’informazione all’altezza dell’appuntamento referendario, e soprattutto siamo molto lontani da un’informazione in grado di compensare l’oscuramento sistematico delle scorse settimane".

Secondo il monitoraggio del Comitato, gli spot istituzionali sono andati in onda su Rai 1 prima del tg delle 9.30 e alle 16 e 30 circa. Su Rai 2 alle 17.55, e su Rai 3 prima del tg delle 12 e alle 19. Quanto ai messaggi autogestiti, quelli dei comitati e delle associazioni, sono stati trasmessi su Rai 1 alle 18.40, e su Rai 3 dopo il tg di prima serata. Inoltre, sia Rai 1 che Rai 2 hanno scelto di non trasmettere né spot informativi né messaggi autogestiti dopo i telegiornali di prima serata. Per il Comitato referendario, è "una limitazione grave all’informazione referendaria. Anche in considerazione del fatto che spesso le trasmissioni di approfondimento ignorano i comitati in favore della politica".

Comments are closed.