INFORMAZIONE. Par condicio, Federconsumatori: speriamo in un sussulto di ragionevolezza del CDA

"Parlare di "indebite pressioni" per riacquisire il diritto all’informazione, soprattutto durante il periodo elettorale, significa offendere milioni di cittadini, depauperati di uno dei diritti fondamentali sanciti dalla nostra Costituzione" Rosario Trefiletti, presidente di Federconsumatori commenta così le dichiarazioni del portavoce del Popolo della Libertà, Daniele Capezzone. "È grave che proseguano pressioni indebite sul Consiglio di amministrazione della Rai. Ed è ancora più grave che il vero obiettivo di chi preme e protesta sia quello di avere non i talk show, ma i talk show senza regole, quelli alla Santoro-Travaglio, quelli centrati sul massacro dell’immagine dell’avversario, quelli costruiti sulle ‘tesi’ di Spatuzza o di Ciancimino junior. Se qualcuno pensa di chiudere così la campagna elettorale, si sbaglia di grosso", ha dichiarato, infatti, Capezzone.

"Quelle pronunciate oggi dal portavoce del partito di maggioranza sono affermazioni, queste sì, vergognose, che sarebbe opportuno evitate", ha detto Trefiletti che ha aggiunto. "Affermazioni di questo genere dimostrano come la cultura del rispetto dei diritti e del confronto civile nel nostro Paese non siano mai cadute così in basso".

Federconsumatori auspica per oggi un sussulto di ragionevolezza e di responsabilità da parte del CDA Rai, in quanto la rimessa in onda dei talk-show politici in vista delle prossime elezioni rappresenta un passo decisivo per riaffermare, nel nostro Paese, un diritto fondamentale quale la libera espressione.

Comments are closed.