INFORMAZIONE. Referendum, Agcom: Rai deve garantire copertura in fasce di maggiore ascolto

Sui referendum prossimi la Rai deve garantire un’informazione adeguata e negli orari di maggiore ascolto. È il richiamo che arriva dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni: la Commissione servizi e prodotti dell’Agcom, nella sua riunione odierna, ha esaminato i risultati delle istruttorie sugli esposti pervenuti in materia di comunicazione politica sui referendum, quindi tribune e messaggi autogestiti, e alla luce di un precedente richiamo, e a seguito dell’esame della programmazione prevista dalla Concessionaria pubblica per il periodo della campagna referendaria, "ha ritenuto che essa non sia idonea a garantire l’effettivo rispetto del regolamento della Commissione parlamentare di vigilanza".

L’Agcom ha pertanto emanato nei confronti della Rai un ordine conformativo affinché essa provveda, da domani, "alla diffusione giornaliera dei messaggi autogestiti su tutte le tre reti generaliste assicurando, a rotazione per ciascuna giornata, la collocazione su una delle reti nella fascia di maggior ascolto (dalle ore 18,30 alle ore 22,30)", alla diffusione delle tribune elettorali tutte le tre reti, assicurando a rotazione almeno su una rete al giorno la trasmissione nella fascia di maggiore ascolto, e garantisca la presenza degli argomenti referendari nei telegiornali e nelle trasmissioni informative.

L’Autorità ha, inoltre, rivolto alle emittenti televisive nazionali private l’invito ad assicurare la più ampia informazione sui referendum.

Comments are closed.