INFORMAZIONE. Riccione, al via il 5 giugno XIV edizione Premio Ilaria Alpi

Emergenza rifiuti, ecomafia, libertà di stampa. Sono alcuni dei temi al centro dei dibattiti del Premio giornalistico televisivo Ilaria Alpi 2008. L’evento, dedicato all’inviata Rai uccisa in Somalia nel 1994 insieme all’operatore video Miran Hrovatin, si svolgerà dal 5 al 7 giugno al Palazzo del Turismo di Riccione. Al centro di XIV edizione mostre, tavole rotonde, proiezioni, spettacoli teatrali su argomenti di attualità e sullo stato dell’informazione in Italia. Hanno promosso l’incontro la Regione Emilia-Romagna, il Comune di Riccione e la Provincia di Rimini, con l’Alto patronato del Presidente della Repubblica e i patrocini di Presidenza della Camera dei Deputati, Ministero delle Comunicazioni, Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Commissione Nazionale italiana per l’Unesco, Ordine dei Giornalisti Nazionale, Rai – Segretariato Sociale.

Tra le questioni più scottanti affrontate durante i tre giorni c’è l’allarme rifiuti, su cui è incentrata una tavola rotonda in programma il 6 giugno. Interverranno al dibattito Carlo Lucarelli, autore televisivo e scrittore, Mariano Maugeri, giornalista de Il sole Zanchini (Radio Anch’io_Radio Uno). Altre discussioni di rilievo la criminalità organizzata, con la presentazione del libro "Giornalismi&mafie", e l’illegalità ambientale, grazie alla campagna "Noecomafia Tour" di Legambiente.

D’obbligo un aggiornamento sul caso Alpi-Hrovatin, del quale si parlerà nell’incontro "Il segreto di Ilaria" con Mariangela Gritta Grainer dell’Associazione Ilaria Alpi, e Riccardo Bocca, inviato de "L’Espresso". Si tratterà poi di libertà di stampa in Cina, con un dibattito cui parteciperanno Mimmo Càndito, presidente di Reporters Sans Frontières Italia; Roberto Reale, segretario generale di Information Safety Freedom. A seguire la presentazione del libro "Doppi Giochi. Pechino 2008. Le altre Olimpiadi. Contro la censura. Per i diritti umani" di Roberto Reale. Il ricco programma di quest’anno non trascurerà inoltre il continente africano, così caro alla giornalista morta in Somalia: concluderà infatti la serata finale del 7 giugno l’esibizione della cantante italoetiope Saba Anglana.24 ore e Andrea Cinquegrani, direttore de La Voce della Campania.

Comments are closed.