INFORMAZIONE. Stop ai talk show Rai, Consumatori impugnano delibera

La Federconsumatori e due utenti del servizio televisivo pubblico e privato hanno incaricato l’Avv. Prof. Massimo Cerniglia di notificare alla Commissione di Vigilanza RAI ed alla RAI l’atto di impugnazione, con richiesta di immediata sospensione, del Regolamento della Commissione di Vigilanza e della delibera della CDA RAI che hanno palesemente violato la legge del 2000 sulla Par Condicio.

"Sotto le mentite spoglie di un provvedimento per garantire il pluralismo, si è fatto passare un regolamento che rappresenta un vero e proprio smacco alla democrazia ed alla libertà di espressione nel nostro Paese" – dichiara Rosario Trefiletti, Presidente Federconsumatori.
Infatti, l’equiparazione che è stata fatta dal Regolamento di Vigilanza RAI tra comunicazione politica e programmi di informazione è del tutto arbitraria, in quanto si pongono dei limiti ai programmi di informazione tali da ledere non solo i principi di cui alla legge sulla Par Condicio, ma anche l’articolo 21 della Costituzione che ha stabilito l’insopprimibile diritto da parte dei cittadini di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Per questo motivo la Federconsumatori e gli utenti hanno chiesto al TAR di annullare il provvedimento impugnato, provvedendo immediatamente a sospendere l’effetto, al fine di ripristinare regole certe ed improntate alla democrazia.

Comments are closed.