INFORMAZIONE. UNC: pubblicità della Coca Cola in un’intervista

Sembra un’intervista, diventa una pubblicità alla Coca Cola. L’Unione Nazionale Consumatori denuncia un nuovo caso di pubblicità occulta, dopo la segnalazione fatta per Danone, e torna a concentrare l’attenzione su un prodotto ‘cult’ sia per i consumi che per gli spot con cui viene lanciato: la Coca Cola. Questa volta però l’associazione non denuncia un messaggio pubblicitario esplicito – come era accaduto per lo spot che suggeriva il consumo della bevanda a tavola – ma un caso poco chiaro di pubblicità redazionale veicolato dal settimanale "Donna moderna" lo scorso 29 giugno.

Afferma il segretario generale UNC Massimiliano Dona: "Disgustosa la foto di una bottiglia della ‘Coca Cola’ in un’intervista a Lorella Cuccarini". Non è chiaro, afferma l’associazione, la natura dell’articolo – se sia una rubrica, un’intervista o una pubblicità – ma nel servizio la presentatrice "racconta la sua esperienza dietro i fornelli, corredata da ricetta finale e foto del piatto preparato. In primo piano, la regina della tavola è la nota bevanda con le bollicine".

Commenta Dona: "E’ un oltraggio all’intelligenza dei consumatori celare la vera e propria promozione di un prodotto dietro l’intervista ad un volto noto, considerando anche che, se si trattasse di un messaggio pubblicitario, dovrebbe essere specificato a piè di pagina. Senza dimenticare che la bibita in questione è ricca di zuccheri e calorie, per cui si dovrebbe sempre chiarire che è consigliabile consumarla solo occasionalmente". L’associazione ha dunque segnalato il caso all’Antitrust e all’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria.

Comments are closed.