INQUINAMENTO. Parte oggi il Treno Verde di Legambiente per monitorare smog e decibel

Prende inizio oggi il viaggio del Treno Verde, la campagna di monitoraggio sull'inquinamento ideata da Legambiente e Ferrovie dello Stato. Sotto controllo lo stato di salute di 7 centri italiani, di cui si verificheranno la qualità dell'aria ed i livelli di rumore, con l'ausilio del Laboratorio mobile dell'Istituto sperimentale di RFI. L'edizione 2007 del Treno Verde è stata presentata questa mattina a Roma Termini, a bordo dal convoglio, dal ministro per l'Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio, dal presidente nazionale di Legambiente, Roberto Della Seta, dall'amministratore delegato di Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti e dall'amministratore delegato di Sorgenia, Massimo Orlandi.

 

Durante i 30 giorni di viaggio, saranno al centro dell'osservazione le città di Firenze, Bologna, Milano, Genova, Napoli, Bari e Roma: circa 1400 ore per constatare il livello di benzene presente in 35 strade monitorate e 500 ore per appurarne i fattori di inquinamento atmosferico e acustico. Nel Treno Verde verrà anche organizzata una mostra interattiva sviluppata in quattro carrozze, dove i cittadini saranno informati delle novità sull'inquinamento e dove si svolgeranno incontri con gli amministratori locali. "In questi giorni di emergenza smog – ha dichiarato Roberto Della Seta, presidente nazionale di Legambiente – rilanciare una campagna di sensibilizzazione sulla qualità della vita nelle nostre città è di importanza fondamentale. Già nei primi due mesi dell'anno, sono stati troppi i superamenti del limite previsto di 50mg/mc di pm10. La situazione è critica non solo nei grandi centri urbani ma anche nelle città di medie dimensioni e quello che si sta facendo per la mobilità, come le targhe alterne, le domeniche a piedi, il blocco delle auto non catalizzate o dei vecchi diesel si limita a tamponare l'emergenza. Inoltre il Treno Verde coinvolge ormai moltissimi cittadini che si aspettano dagli amministratori locali scelte coraggiose per respirare aria più pulita e contare su una mobilità più spedita".

Comments are closed.