INTERNET. Acquisti on-line, Commissione Ue: “Sono cresciuti del 400% in quattro anni”

È prevista un’impennata degli acquisti on-line dei contenuti digitali, soprattutto di filmati, musica e videogiochi. Secondo un recente studio – che la Commissione Ue sta prendendo in considerazione per elaborare una serie di proposte sui contenuti on-line – il mercato unico europeo dovrebbe generare utili per ben 8,3 miliardi di euro entro il 2010, pari a un incremento del 400% in quattro anni.

"La diffusione della banda larga e delle reti mobili avanzate – si legge nel sito della Commissione – consente al consumatore di scaricare sempre più facilmente contenuti digitali. Stanno emergendo enormi opportunità, ma anche nuove sfide".

Secondo lo studio cui fa riferimento la Commissione, l’Europa sarebbe ancora in ritardo rispetto a Stati Uniti e Giappone nella distribuzione digitale, sebbene il divario si stia riducendo. Condizioni poco uniformi di accesso alla tecnologia, difficoltà nella definizione dei diritti di sfruttamento dei nuovi media, aspetti legislativi, problemi di concorrenza e, naturalmente, la pirateria sono gli ostacoli principali che penalizzano il mercato europeo, rallentandone considerevolmente la crescita e la competitività.

"Se alcuni problemi sono di portata mondiale, altri sono legati alla struttura del mercato e alla normativa dell’UE e vanno affrontati con nuovi provvedimenti legislativi" – precisa la Commissione.

Comments are closed.