INTERNET. Italia-programmi.net, nuovo monito dell’Antitrust. I consigli dell’Aduc

Nuovo monito dell’Antitrust alla società Italia-programmi.net. Dopo una prima presa di posizione assunta il 29 agosto scorso con la quale l’Autorità ha intimato alla società di non pubblicizzare sui motori di ricerca " la fruizione gratuita di software scaricabili dal sito www.italiaprogrammi.net"; rendere chiaro sul sito stesso che si tratta di un servizio a pagamento; cessare ogni attività di sollecito del pagamento del presunto abbonamento annuale nei confronti di quei consumatori che hanno reso noto alla società di non aver mai voluto sottoscrivere un abbonamento non essendosi neppure resi conto della natura onerosa del servizio offerto, l’Antitrust oggi ha ribadito la propria intimazione sottolineando come questa societa’ non stia ottemperando alle sue disposizioni cessando il comportamento commercialmente scorretto.

L’Aduc consiglia ai consumatori le azioni da intraprendere e a questo proposito distingue a seconda della data in cui si e’ sottoscritto il modulo.

  • Per chi ha sottoscritto il modulo prima del 20 settembre 2011

A questi utenti che ricevono solleciti di pagamento da parte di Italia Programmi, consigliamo di non pagare le somme richieste e di ignorare ogni loro richiesta. Solo nel caso in cui il sollecito arrivasse per raccomandata, consigliamo di rispondere con una lettera raccomandata a/r di diffida indirizzata alla sede legale della società:
Estesa Limited
Global Gateway 2478 Rue De La Perle
Providence, Mahe (Republic of Seychelles)

  • Per chi ha sottoscritto il modulo dopo il 20 settembre 2011

A questi utenti consigliamo di esercitare il diritto di recesso entro 10 giorni lavorativi dalla data di sottoscrizione, utilizzando il nostro modulo tipo dopo averlo adattato al proprio caso. Se i 10 giorni fossero trascorsi, consigliamo di ignorare le richieste che giungono per posta ordinaria e via E-mail, che’ non hanno valore legale. Valore che invece ci sarebbe nel caso giungesse una raccomandata A/R… che noi crediamo non invieranno mai visto il costo a cui dovrebbero far fronte per perfezionare la truffa. In questo ultimo caso, l’Aduc consiglia di prendere contatti con i propri uffici (dal lunedi’ al venerdi’, ore 10/18, al n. 8959697997)

Comments are closed.