INTERNET. Successo per il dominio “.eu”

Dallo scorso 7 aprile è possibile richiedere il dominio europeo ".eu", la nuova targa Internet dell’Europa unita. Dopo quattro mesi di registrazioni riservate ai titolari di marchi registrati, il consorzio Eurid – fondato dal Cnr, attraverso l’Istituto di Informatica e Telematica di Pisa, e dai registri Internet di Belgio e Svezia – ha spalancato le porte consentendo a tutti i cittadini maggiorenni residenti nell’Ue di registrare un numero illimitato di siti web o indirizzi di posta a targa ".eu".

Circa 346mila domande erano state raccolte durante la fase "sunrise" (dicembre 2005-aprile 2006) che riconosceva diritti di priorità ad aziende, enti pubblici e titolari di altri marchi tutelati come, ad esempio, lo stesso cognome. Il dominio ha riscosso successo: in meno di cinque ore, infatti, sono state raccolte quasi 500mila richieste che hanno portato il totale parziale delle domande a quota 833.026. Ulteriore testimonianza dell’interesse riservato dai navigatori europei ai nomi ".eu", anche il numero di contatti ricevuti dal sito www.eurid.eu che oggi ha superato quota un milione.

Risulta dunque abbondantemente rispettata la previsione dei vertici del consorzio Eurid che avevano stimato di ricevere oltre un milione di richieste di registrazioni di nomi a dominio ".eu" nel primo anno di attività. A quattro mesi dalla sua nascita, la targa Internet dell’Europa promette dunque un roseo futuro. In un quadro continentale abbastanza confortante, sembra fare eccezione l’Italia che, nonostante la partnership del Cnr nel consorzio Eurid, non ha certo brillato per numero di registrazioni. Nella classifica degli stati europei più attivi c’è infatti la Gran Bretagna (213.264 richieste) seguita da Germania (177.117), Olanda (117.434), dal sorprendente Cipro (67.400) e dalla Svezia (56.529); l’Italia a oggi ne conta 24.835. Al momento non sono ancora disponibili statistiche sui nomi a dominio più richiesti. L’ultimo dato ufficiale, che sarà probabilmente confermato, vede sempre in testa l’ambitissimo "sex.eu" con 281 domande solamente nella fase "sunrise".

Comments are closed.