INTERNET. eCommerce, CODICI: come difendersi dalle cyber-truffe

Acquisti online: veloci, comodi, e spesso economici. Secondo i dati Istat il 22,7% dei navigatori utilizza internet per acquistare beni. Ma le cyber-truffe, commenta CODICI, sono sempre possibili. Come difendersi? Intanto l’associazione ricorda che password e nome utente andrebbero variati perché "usare la stessa password per la posta elettronica, gli account dell’ufficio, i database per i servizi postali e bancari aumenta la possibilità che questa possa essere identificata ed utilizzata per scopi illeciti".

L’associazione stila un elenco di consigli utili per un commercio elettronico sicuro:

  • Usare un browser sicuro e aggiornare regolarmente antivirus, firewall e software di sicurezza
  • Controllare sempre la presenza del lucchetto sui siti web sicuri
  • Dubitare di siti sconosciuti che promuovono sconti troppo allettanti
  • Prediligere il pc di casa perché quello dell’ufficio potrebbe essere meno sicuro nel proteggere i dati delle carte di credito
  • Controllare che il venditore oltre all’indirizzo di posta elettronica abbia anche una sede con un indirizzo reale e un numero di telefono a cui rivolgersi in caso di problemi legati all’acquisto del prodotto
  • Prediligere l’uso di carte prepagate
  • Verificare che sulla proposta di contratto siano presenti le informazioni sul diritto di recesso e sulle modalità per esercitarlo.
  • Ricordare che anche comprando on line da venditori italiani, per acquisti superiori alle 25 euro (Iva inclusa), vale il diritto di recesso da esercitare entro sette giorni, a decorrere dalla data di consegna della merce o di sottoscrizione all’ordine per beni immateriali
  • Tenere ogni ricevuta ed esaminare ciascun pagamento.

Comments are closed.