INTERNET. eCommerce: nel 2010 in Italia 8 mln di acquirenti e 6,5 mld di fatturato

L’eCommerce cresce. Secondo i dati presentati oggi dalla School of Management del Politecnico di Milano e da Netcomm – Consorzio del Commercio Elettronico Italiano, nel 2010 in Italia i compratori online raggiungono quota 8 milioni, un milione in più rispetto al 2009, e il fatturato dell’eCommerce raggiungerà i 6,5 miliardi di euro. Sono alcuni dei dati resi noti all’evento di apertura della Social Media Week "eCommerce: la crisi si batte online".

Ha detto Roberto Liscia, presidente Netcomm: "Rileviamo costantemente nelle nostre ricerche sul commercio elettronico che, come in un vecchio adagio pubblicitario, chi lo conosce lo ama e chi non lo conosce lo evita. Per fortuna coloro che acquistano online hanno un livello di soddisfazione talmente elevato che continuano a farlo sempre di più e man mano riescono a contagiare altri in un mondo che è sempre più collegato e connesso. Il settore a fine 2010 ha raggiunto, secondo l’osservatorio che conduciamo con il Politecnico di Milano, i 6,5 miliardi di euro con una crescita del 15% e gli acquirenti online in Italia sono oggi 8 milioni, spinti certamente anche da fenomeni sociali come facebook, twitter e tutti i siti in cui le persone entrano alla ricerca di relazione, informazione e svago e poi acquisiscono una dimestichezza tale da superare il divario tecnologico e quindi anche la sfiducia nel mezzo".

In un mercato dove tutto si può vendere con strategie globali nelle quali non contano le frontiere, ha aggiunto il presidente Netcomm, "vince chi sa pensare globale, vince chi è in grado di proporre i propri prodotti oltre i confini nazionali. Un mercato oggi è individuabile per interessi, non per nazionalità. Un prodotto o un servizio vince oggi se riesce a intercettare la sua community di riferimento". Internet, ha concluso Liscia, "sta generando un ecosistema sempre più sociale dove l’individuo conterà sempre di più, dove il consumatore avrà sempre più potere, dove la sua esperienza sui prodotti e servizi acquistati sarà sempre più ascoltata, condivisa, confrontata e comparata con le versioni ufficiali".

Comments are closed.