ISS: la dieta mediterranea fa bene alla salute

I paesi del Mediterraneo oltre a condividere condizioni climatiche e geografiche, sociali ed economiche e tradizioni, hanno in comune anche una cultura alimentare simile, la cosiddetta Dieta Mediterranea, suddivisa in tre pasti principali (colazione, pranzo e cena) e due spuntini di supporto a metà mattina e metà pomeriggio. L’Istituto Superiore della Sanità ce ne parla ancora: più che uno specifico programma dietetico, la dieta mediterranea, è un insieme di abitudini alimentari, caratterizzate dal consumo di cibi naturali freschi e una grande varietà di alimenti spesso combinati assieme nelle preparazioni. Ecco "gli ingredienti" di questa dieta: verdura e frutta di stagione; cereali; limitato consumo di carne e di grassi animali; grande consumo di pesce; olio di oliva, meglio se extra vergine, come condimento; consumo di vino, in quantità moderate; legumi, freschi e secchi, come fonte di proteine vegetali. Da sfatare l’idea che la Dieta Mediterranea preveda un elevato consumo di pasta e pane, magari "bianco". Infine, l’ISS sottolinea che il termine indica anche uno stile di vita attivo, basato sull’attività fisica.

Secondo l’Istituto Superiore della Sanità, molti studi confermano che la dieta mediterranea è la migliore per prevenire infarti, arteriosclerosi, tumori e per evitare l’obesità. "Quello che è da sottolineare – afferma l’Istituto – è che dagli studi fatti si evince che i singoli componenti , o gruppi di alimenti, non forniscono alcuna protezione, ma che è assolutamente essenziale la combinazione di essi e la varietà della dieta. Nel loro complesso – continua – i componenti della dieta Mediterranea hanno un ruolo positivo sulla normale fisiologia dell’organismo, aiutano a mantenere funzioni metaboliche equilibrate, e ciò è particolarmente utile nella prevenzione dell’obesità e del soprappeso, soprattutto se la componente alimentare è associata ad uno stile di vita attivo".

L’olio extravergine di oliva è senz’altro l’ingrediente principale della Dieta Mediterranea ed è molto prezioso per la salute per due caratteristiche che lo contraddistinguono: "La prima è l’elevato contenuto di monoinsaturi, in particolare di acido oleico. Molti studi hanno dimostrato che i monoinsaturi contribuiscono in modo importante al mantenimento di bassi livelli di colesterolo plasmatico e rappresentano inoltre un substrato resistente all’ossidazione, rendendo quindi più stabili i lipidi complessi (come le LDL) che li contengono. Inoltre, molti studi hanno dimostrato che l’acido oleico ha di per sé importanti proprietà, non ultima quella di modulare l’espressione di geni. La seconda caratteristica è senz’altro rappresentata dall’elevato contenuto di sostanze antiossidanti in particolare di vitamina E e di composti polifenolici".

Comments are closed.