ISTITUZIONI. Adiconsum protesta con Comitato Antipirateria per aver convocato solo due associazioni

Adiconsum protesta con il Comitato Antipirateria per aver convocato come rappresentanti dei consumatori solo Intesa Consumatori e Beuc (Bureau Europèen des Consommateurs) invece del Consiglio Nazionale Consumatori e Utenti. L’associazione informa in una nota che, dopo aver appreso da un comunicato stampa della Commissione che la stessa aveva convocato come rappresentanti dei consumatori "Intesa Consumatori e Beuc (Bureau Europèen des Consommateurs), il cui presidente è Paolo Martinello di Altroconsumo", ha inviato un telegramma al presidente Mauro Masi "per chiedere – continua la nota – l’annullamento della convocazione in quanto le sigle convocate non sono rappresentative di tutte le associazioni dei consumatori ma solo di una piccola parte. Per il dialogo tra istituzioni e Associazioni Consumatori esiste il Consiglio Nazionale Consumatori e Utenti (CNCU), organismo peraltro voluto proprio dallo Stato e presieduto da un suo rappresentante".

Per il segretario Adiconsum Paolo Landi "è inaccettabile che una Commissione governativa ignori le metodiche volute dallo Stato per il dialogo tra consumatori e istituzioni. E’ la seconda volta che siamo obbligati a scrivere alla Commissione per poter dare il nostro contributo allo sviluppo di un mercato digitale che sia in equilibrio tra le esigenze di autori ed editori, ma non sia penalizzante per il consumatore, soprattutto quello onesto".

Comments are closed.