ISTITUZIONI. Elezioni amministrative. MDC Benevento chiede interventi per i consumatori

La nuova amministrazione comunale dovrà garantire interventi concreti a tutela delle famiglie beneventane alle prese con il caro vita e il caro tariffe. Questo l’appello lanciato ai candidati sindaco della città, dalla sede locale del Movimento Difesa del Cittadino (MDC). L’avv. Francesco Luongo, che presiede la sede di Benevento dell’associazione, ha presentato una serie di proposte urgenti finalizzate a garantire maggiormente i consumatori rispetto al passato:

  • L’istituzione della Consulta Comunale dei consumatori e revisione regolamento delle entrate e dei regolamenti comunali ICI e Tassa rifiuti, a vantaggio dei cittadini, pensionati disabili e famiglie monoreddito. Per questo MDC propone l’istituzione di una Consulta comunale di consumatori e utenti, di cui facciano parte le rappresentanze cittadine delle associazioni nazionali dei consumatori e utenti riconosciute dalla legge e operanti effettivamente a Benevento. "Sarà proprio con il concreto ausilio delle rappresentanze dei cittadini – spiega Francesco Luongo – che si dovrà procedere alla revisione del regolamento dei tributi comunali ICI e Tarsu, inserendovi finalmente meccanismi da maggiore equità fiscale che tengano conto degli interessi delle face più deboli come pensionati, disabili, famiglie monoreddito e giovani, garantendo agevolazioni o aliquote più basse.
  • Revisione dei regolamenti di concessione rete idrica e gas. "Nel corso degli anni – dichiara Luongo – le società concessionarie per l’erogazione di acqua e gas hanno utilizzato la rete comunale sulla base di regolamenti pieni di clausole vessatorie e ormai anacronistici. Tra i primi atti della nuova amministrazione vi dovrà essere la completa revisione delle concessioni per renderle conformi alle nuove leggi che tutelano i diritti degli utenti".
  • Istituzione dello Sportello comunale del consumatore. "I cittadini hanno diritto a essere informati sui propri diritti e sui servizi che offre quotidianamente il Comune di Benevento. Per tale motivo, si propone di istituire un apposito Sportello comunale del consumatore e utente in con i seguenti compiti: a) la diffusione di materiale educativo al consumo consapevole; b) la diffusione della documentazione sui diritti dei consumatori; c) l’informazione dei cittadini sui diritti degli utenti della pubblica amministrazione; d) l’assunzione di contatti con i cittadini, presso lo sportello, per delineare la praticabilità di reclami ed ogni altra azione destinata alla tutela individuale ed all’esercizio dei propri diritti di consumatore; e) la promozione di convegni, seminari ed ogni altra iniziativa di studio e divulgazione sui diritti dei cittadini"
  • Carta della qualità del Comune di Benevento. "Come già fatto da altri Comuni – spiega il presidente di MDC Benevento – la nuova amministrazione dovrà predisporre una Carta della qualità di tutti i servizi forniti dal Comune di Benevento. Finalmente in un unico volume il cittadino potrà consultare in modo facile tutti i servizi offerti ai cittadini con indicazione sugli uffici e i tempi di risposta alle richieste. Uno strumento moderno per facilitare la conoscenza e l’utilizzo dei servizi comunali".
  • Trasparenza dei prezzi e attivazione dell’Osservatorio Comunale sui prezzi. "Il caro vita si pone quale principale problema delle famiglie. La nuova amministrazione comunale può intervenire concretamente, vigilando sulla applicazione delle normative in materia di trasparenza dei prezzi e rendendo finalmente operativo l’Osservatorio Comunale sui prezzi".
  • Partecipazione effettiva delle rappresentanze dei consumatori nelle società di erogazione di servizi di pubblica utilità partecipate dal Comune di Benevento. "La tutela dei consumatori non può – conclude Luongo – prescindere da un effettivo coinvolgimento delle rappresentanze dei cittadini utenti nei processi decisionali attinenti l’organizzazione ed il costo delle tariffe inerenti servizi di pubblica utilità gravanti sulle tasche dei contribuenti. La nuova amministrazione dovrà impegnarsi a garantire alle associazioni dei consumatori quella concertazione preventiva sulle scelte che ricadono sui cittadini, sino a oggi costantemente negata".

Comments are closed.