ISTITUZIONI. Senato: via libera al milleproroghe

Via libera del Senato alla fiducia sul decreto legge milleproroghe che passerà ora all’esame della Camera. Con 162 voti favorevoli e 126 contrari l’Aula ha infatti licenziato il ddl 1305 di conversione in legge del decreto-legge n. 207 recante proroga di termini previsti da disposizioni legislative e disposizioni finanziarie urgenti. Il decreto dovrà essere convertito in legge entro il primo marzo 2009.

Nel maxiemendamento non sono confluiti gli incentivi all’automobile e agli elettrodomestici per i quali il decreto proseguirà autonomamente il suo iter, mentre nel pacchetto editoria sono confermati i contributi ai giornali di partito e l’estensione della cassa integrazione anche ai giornalisti dei periodici. In ambito fiscale, per Unico viene spostato al 30 settembre 2009 il termine per la presentazione telematica delle dichiarazioni delle persone fisiche, società di persone e Irap. La presentazione telematica dei 730 da parte dei Caf e degli intermediari si sposta al 15 luglio 2009. Si conferma lo slittamento della class action di altri sei mesi: il termine viene prorogato al 31 giugno 2009. Passa un emendamento sull’esclusione dall’Ici dei fabbricati rurali.

Comments are closed.