ISTRUZIONE. Al via “Io e l’economia”, progetto didattico per le scuole di PattiChiari

Aumentare il grado di conoscenza dei servizi e degli strumenti finanziari delle nuove generazioni. Questo l’obiettivo di "Io e l’economia", il programma didattico promosso dal Consorzio PattiChiari in partnership con l’associazione Junior Achievement Italia, progettato per avvicinare alla cultura dell’economia circa 8.000 studenti di oltre 320 classi di 80 scuole in 17 città italiane. Lo riferisce in un comunicato il Consorzio di banche Italiane PattiChiari.

"Riteniamo – ha detto il Segretario del Consorzio Massimo Roccia – che investire nel miglioramento del livello di educazione finanziaria del Paese, specie delle generazioni più giovani, significa contribuire allo sviluppo e alla crescita dell’intera nazione." Roccia ha ricordato che "le prime quattro edizioni hanno coinvolto direttamente 45.000 studenti in 530 scuole medie di 59 città, per un totale di 2.120 classi".

Le banche che aderiscono al programma mettono a disposizione degli studenti i loro esperti che parteciperanno ad una serie di incontri con i ragazzi e i loro insegnanti per illustrare, attraverso "un materiale didattico innovativo e di immediata fruibilità", gli aspetti fondamentali dell’economia e della finanza.

"Io e l’economia" si propone quindi di dare alle nuove generazioni strumenti concreti per facilitare una reale conoscenza delle regole economiche e una preparazione adeguata per integrarsi e partecipare attivamente nella realtà sociale, culturale, professionale ed economica che li circonda.

Aderiscono al progetto: Banca Antonveneta, Banca di Roma, Banca Monte dei Paschi di Siena, Banca Popolare di Milano, Banca Popolare di Puglia e Basilicata, Banca Popolare di Sondrio, Banca Popolare di Verona, Banca Popolare di Vicenza, Banca Popolare Italiana, Banca Toscana, Banco di Sicilia, Credito Bergamasco, CR Lucca Pisa Livorno, Unicredit Banca.

Comments are closed.