ISTRUZIONE. Ministero: alle famiglie disagiate 258 mila euro per borse di studio e libri

Per le famiglie disagiate arrivano borse di studio e libri di testo gratis o scontati per l’istruzione dei figli. Il Ministero della Pubblica Istruzione ha dato, infatti, oggi il via libera con due provvedimenti alla somma complessiva di 258 milioni di euro da ripartire fra tutte le Regioni e le Province autonome.

155 milioni di euro in borse di studio saranno assegnati alle famiglie meno abbienti per agevolare la frequenza scolastica nelle scuole medie e in quelle superiori, mentre gli altri 103 milioni e 291 mila euro consentiranno alle Amministrazioni locali, per l’anno scolastico 2006-2007, la fornitura gratuita dei libri di testo agli alunni delle scuole medie e, anche nella forma del comodato, a quelli delle secondarie superiori che si trovino nelle stesse condizioni di necessità.

Secondo i dati forniti dal ministero, sono quattro le regioni con più del 30% di famiglie con un reddito annuale fino a 15.493,71 euro: Molise, Basilicata, Calabria (che ha il valore più alto con 35,2%) e Sicilia. Mentre la Campania (27,2%) è la regione con il maggior numero di alunni che presumibilmente appartengono alle fasce meno abbienti: 260 mila, seguiti dai 246 mila della Sicilia e dai quasi 150 mila della Puglia (24,3%). Lombardia e Veneto sono, invece, le regioni con meno situazioni di disagio, rispettivamente con l’8,2% e il 91%.

Comments are closed.