Il conto corrente, conoscerlo e gestirlo

Il conto corrente è il punto di riferimento per la gestione del denaro: sul conto transitano infatti incassi e pagamenti, investimenti, prestiti e gran parte dei servizi bancari. Il conto corrente rappresenta dunque un insieme di servizi e una piattaforma che può rendere più veloci e sicure molte attività quotidiane, dal pagamento delle bollette all’accreditamento dello stipendio.

È dunque fondamentale, per scegliere il conto più adatto alle proprie esigenze, capire a cosa serve il conto corrente, qual è l’uso previsto e quali i servizi che si prevede di impiegare più frequentemente. Con una piena consapevolezza dell’uso del conto corrente sarà infatti anche più semplice confrontare le offerte delle diverse banche e scegliere dunque quella più conveniente.
Il funzionamento del conto corrente.

La banca gestisce entrate e spese utilizzando le somme depositate sul conto e secondo le indicazioni, che possono arrivare con un ordine allo sportello oppure attraverso l’utilizzo di carta di credito e Bancomat, o ancora attraverso home banking. Il conto quindi registra a credito i versamenti di denaro o di assegni e le somme che si ricevono nel tempo, come lo stipendio o la pensione, mentre registra a debito il pagamento degli assegni emessi, le bollette, le disposizioni di bonifico e le altre spese periodiche.

Le operazioni compariranno tutte nella lista movimenti. Alla fine del mese o del trimestre, infine, si riceve un estratto conto che contiene tutti i movimenti a credito e a debito, i conteggi degli interessi, delle spese e delle commissioni e il saldo.

Clicca qui per avere maggiori informazioni

Comments are closed.