LAVORO. In onda fino al 2 maggio uno spot contro le morti bianche

E’ in onda già da ieri sui canali RAI – e lo sarà fino al 2 maggio – lo spot realizzato da Libero De Rienzo per l’ANMIL sulle note della canzone donata da Mariella Nava "Stasera torno prima" contro le morti bianche: un videoclip ed una versione di 30” cui hanno contribuito a dare valore alcuni noti personaggi del mondo dello spettacolo che si sono prestati gratuitamente per sostenere questa iniziativa. "Il numero dei 1.341 infortuni mortali indicato nello spot – spiega il Presidente dell’ANMIL Franco Bettoni – è riferito all’anno 2006, dato ufficiale più aggiornato a fine aprile 2007, quando è stato montato il filmato. In effetti, sin dal principio sapevamo che tale dato sarebbe cambiato nel tempo, ma questa cifra indica comunque un numero di decessi causati dall’attività lavorativa di certo per difetto, se si tiene conto anche degli oltre 250 morti l’anno per malattie professionali e di cui, purtroppo, non si fa mai menzione nel trattare il fenomeno in generale. Questa campagna che va in onda proprio nella settimana del 1° maggio – conclude il Presidente – ci auguriamo possa servire a rinnovare l’attenzione sugli infortuni sul lavoro e soprattutto sulla tutela delle vittime per le quali risultano sempre più drammatiche e inique le condizioni, a causa di una legge che ormai risale al 1965 ed i correttivi del 2000 hanno solo peggiorato la situazione".

Comments are closed.