LAVORO. Istat: a dicembre 2008 retribuzioni in crescita annuale del 3,8%

Alla fine di dicembre 2008 il 71,3% dei lavoratori italiani dipendenti aveva un contratto collettivo nazionale. Rispetto al mese precedente le retribuzioni di dicembre 2008 sono aumentate dello 0,3%, e del 3,8% rispetto a dicembre 2007. Lo dicono i dati pubblicati oggi dall’Istat. A dicembre si rileva il pagamento della seconda rata di incrementi tabellari per i dipendenti disciplinati dal contratto del commercio. L’intesa si applica anche ad aziende che erogano servizi al mercato (informatica, telematica, pubblicità, ricerche di mercato, eccetera) e regola il trattamento economico di quasi 1,9 milioni di dipendenti (circa 1,3 milioni nel commercio e la restante parte nei servizi al mercato).

Nella pubblica amministrazione, la crescita congiunturale dell’indice orario dello 0,3% è conseguenza della corresponsione dell’indennità di vacanza contrattuale per il biennio 2008-2009 (Ivc) ai dipendenti del settore statale (ministeri, scuola, agenzie fiscali, monopoli, attività dei vigili del fuoco, presidenza del consiglio dei ministri), secondo quanto disposto dal DL n 185 del 29 novembre 2008.

Nel dettaglio, a dicembre i salari sono cresciuti su base tendenziale del 2,7% in agricoltura, del 3,5% nell’industria, del 4,1% nei servizi e del 4,3% nella Pubblica amministrazione.

Comments are closed.