LAVORO. Istat: primo trimestre 2008 aumento del 5,6% dei salari

Aumento del 5,6% per le retribuzioni lorde per unità di lavoro equivalenti a tempo pieno. E’ quanto ha registrato l’Istat nel primo trimestre 2008, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il tasso di crescita è stato del 6% nel settore dell’industria e del 5,3% nei servizi; al netto degli effetti stagionali l’incremento è stato del 4% nell’industria e del 3,3% nei servizi. All’interno del settore industriale sono state l’estrazione di minerali e le attività manifatturiere a registrare gli aumenti salariali più alti, rispettivamente del 7,1% e del 6,4%. La causa principale è stata l’erogazione di incrementi tabellari, di arrestati e di misure una-tantum derivanti dal rinnovo di alcuni contratti nazionali. All’interno del terziario, la crescita delle retribuzioni più elevata si è manifestata nel settore dell’intermediazione monetaria e finanziaria (+14,5% in termini tendenziali), e in quello degli alberghi e ristoranti (+6,6%).

La dinamica degli oneri sociali è stata, nel primo trimestre 2008, uguale a quella delle retribuzioni, con un incremento tendenziale del 5,6%. All’interno dell’industria un aumento del costo del lavoro superiore alla media si è registrato nel settore della produzione di energia elettrica, gas e acqua.

Comments are closed.