LAVORO. Nasce la Carta delle città europee sull’occupazione

Una rete europea per favorire l'occupazione. Dall'accordo di 11 comuni Ue nasce la "Carta delle città europee sull'occupazione", presentata recentemente a Bruxelles dal sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Scopelliti. Il documento sarà firmato nel capoluogo calabrese il il 24 novembre, in occasione della Conferenza internazionale ''Le città lavorano per la crescita occupazionale". Il progetto è stato ideato grazie all'iniziativa Regenerando, avviata nel 2004 dal comune di Reggio Calabria, con il sostegno di Roma, Siracusa, Salerno, Napoli, Catania, Palermo, e altre citta come Evosmos in Grecia, Chalon sur Saone in Francia, Oradea in Romania, e Leicester in Gran Bretagna.

 

''La Carta – ha spiegato il sindaco Scopelliti – deve diventare uno strumento importante per attirare l'attenzione dei governi regionali, nazionali e del Parlamento europeo sulle esigenze a livello locale ed aprire un rapporto diretto con questi attori". Il documento si pone come mezzo di confronto internazionale e contiene delle linee guida per l'orientamento ed il miglioramento delle iniziative locali in tema di occupazione. "La Carta delle città europee sull'occupazione – si legge nella nota – è una dichiarazione finalizzata a dimostrare il ruolo delle città rispetto alla Strategia per l’occupazione, sia Europea (Lisbona), sia nazionale, sia regionale che locale e a rivendicare il riconoscimento di tale ruolo, affinché anche le città possano partecipare e condividere de decisioni assunte dai principali attori per l’occupazione, a tutti i livelli di governo".

Comments are closed.